Mese: Aprile 2021

Vigili del Fuoco: sempre meno volontari a Montelanico, sindaco preoccupato

Il sindaco del Comune dei Monti Lepini ha notato “una graduale diminuzione del numero dei volontari operanti nel Distaccamento” di Montelanico C’è preoccupazione a Montelanico per lo “svuotamento” del Distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari. A lanciare l’allarme è il sindaco di Montelanico, Sandro Onorati, con una lettera inviata al Comandante provinciale. Al capo provinciale

Pasta all’uovo, ricotta e baccalà: la ricetta di Massimiliano Valenti

La ricetta dello chef Massimiliano Valenti: bottoni di pasta all’uovo al cuore di ricotta, conserva di pomodoro verde, baccalà e polvere di pane Massimiliano Valenti, originario di Como, ha lavorato nelle migliori strutture, una su tutte Villa Serbelloni, dopo un soggiorno in America e Montecarlo, passando per la Toscana e nella capitale, si realizza presso

Il baccalà secondo Cristina Todaro

Un baccalà d’autore: la ricetta di Cristina Todaro, di Fraschetta Gourmet, per la rubrica “Chef in trincea” Cristina Todaro, romana, attualmente domiciliata a Colleferro, è chef presso Fraschetta Gourmet in via Nomentana e Personal chef. È attenta al territorio e ai prodotti locali con una particolare attenzione e preferenza dei mercati contadini dei Castelli Romani.

Chef in trincea: i fagioloni di Vallepietra nella ricetta contadina di Sora Maria e Arcangelo

Giovanni Milana, di Sora Maria e Arcangelo di Olevano Romano, sceglie per la rubrica “Chef in trincea” un piatto della tradizione contadina impreziosito dal fagiolone di Vallepietra “Sora Maria e Arcangelo” sono un punto di riferimento del nostro territorio e Giovanni Milana dà lustro alla ristorazione dei Monti Prenestini. Il locale si trova ad Olevano

Chef in trincea: la prima ricetta è tra mare e campagna e arriva da Valmontone

Per la rubrica “Chef in trincea”, “Elle et Lui” di Valmontone propone pappardelle vongole, polvere di cicoria e bottarga di muggine Una creazione che unisce la tradizione contadina della campagna romana ai sapori del mare? Pappardelle vongole, polvere di cicoria e bottarga di muggine: una ricetta di “Elle et Lui – Taverna urbana”, ristorante di

Incidente sulla Carpientana con bovini inselvatichiti: Regione condannata

Il Giudice di Pace di Segni ha emesso una sentenza importante che riguarda i bovini inselvatichiti: sono equiparati a fauna selvatica e quindi la Regione paga i danni degli incidenti stradali da loro causati I bovini inselvatichiti sono a tutti gli effetti fauna selvatica e quindi la Regione Lazio deve pagare per i danni da

Nasce “Chef in trincea”: la rubrica con le ricette dei ristoranti che resistono

Dopo un anno di pandemia la ristorazione è alle corde ma chi lavora ai fornelli non si arrende. Per i ristoratori il coronavirus è una guerra e la cucina è la loro trincea: #chefintrincea raccoglierà le migliori ricette del territorio del Lazio Lanciamo oggi Chef in trincea (#chefintrincea), la rubrica delle ricette dei ristoranti che

vandali monte campazzano

Una raccolta fondi per rimediare allo sfregio di Monte Campazzano

L’area attrezzata di Monte Campazzano, a Segni, è stata colpita dai vandali e ora si corre ai rimedi. L’associazione “Locca d’oro” lancia una raccolta fondi in favore dell’associazione Monte Campazzano per sistemare l’area Lo sfregio di Monte Campazzano fa ancora male a Segni. La chiesetta sui Monti Lepini, dove con fatica era stata costruita un’area

A Segni il premio European Town of Sport 2021

La cittadina dei Monti Lepini è stata insignita stamattina dei riconoscimenti del Coni e dell’Aces. Il sindaco Cascioli ha ritirato la bandiera dell’European Town of Sport 2021 e la “ciotola” di benemerenza Segni è European Town of Sport 2021. Il premio assegnato dall’Aces e dal Coni arriva così sui Monti Lepini. La cittadina più alta

La mia Alta Via dei Monti Lepini in tre tappe da Rocca Massima a Gorga

Il cammino dell’Alta Via sui Monti Lepini sul sentiero che passa per Rocca Massima, la Sella di Mezzavalle, l’altopiano di Santa Serena e Gorga di Emanuele Vicalvi Vi racconto i miei quattro giorni di cammino sui Monti Lepini, percorso piuttosto simile all’Alta Via ufficiale, ma con delle modifiche per renderla a me più appetibile. Ecco